Cambio casa e cambio anche io…

trasloco2013

Con gioia posso dire di aver trovato una casa più grande e confortevole e, cosa ancor più spettacolare, è l’affitto!  Risparmierò ben duecento euro al mese.

Al momento però sono un po’ stressata, manca un mese al trasloco definitivo e sono sommersa da scatoloni. Mai come al momento di traslocare ci rendiamo conto della quantità di oggetti e arredi che si è accumulata nella nostra esistenza… e mai come al momento di traslocare emerge l’esigenza di fare ordine, liberarsi del superfluo, dell’inutile, per iniziare una nuova vita!

 

Annunci

61 thoughts on “Cambio casa e cambio anche io…

  1. Beata! Penso anche io di trovare qualcosa di meno caro, ma non vorrei ‘ridurmi’ (non ho ancora disfato tuttte le scatole di 6 anni fa) né cambiar quartiere, fino a che il figlio non finisce le medie.
    Poi, cambierei volentieri anche città…
    Buon lavoro, e sarà un bel lavoro, dato che sei così motivata. Bacioni

  2. Ho traslocato esattamente un anno fa e la mia casa non è ancora a posto adesso.
    So benssimo di cosa parli.
    Però è esattamente quello che hai scritto: fare ordine, liberarsi del superfluo e finalmente iniziare una nuova vita.
    E’ una fatica, ma anche una notevole soddisfazione!!!!!
    Un abbraccio,
    Luciana

  3. Hehehe pensa che dall’ultimo trasloco è rimasto ancora qualche scatolone da sfare… Qualcosa mi dice che non era roba importante… Magari un giorno di questi butto via tutto ^_^

  4. Io il mio ultimo trasoloco lo ricordo come un trauma… 😦
    per fortuna che il tuo, come ogni cosa del resto, lo prendi con gioia e positività, Monichella.
    Vedrai che le cose prenderanno una piega migliore e quel cappellino giallo, magari, riusciremo a trovarlo con un pochino di frequenza in più.
    Smuackkkkkkkkkkkk
    *_____*

  5. Keypaxx: Se penso ai traslochi passati (un incubo) e a quelli futuri (che prima o poi arriveranno), quasi quasi mi sparo. Ho tonnellate di carta, libri e fumetti da portare tutti da catalogare scrupolosamente in ogni singolo scatolone… ommioddio non farmici pensare o davvero cado in “depression”… per fortuna per ora resto dove sono 🙂

  6. Fare ordine, disfarsi del superfluo…..
    E’ una parola se hai un marito come il mio, Io sono reduce dall’ennesimo trasloco. Ma non è la fatica di inscatolare quanto quella di convincere mio marito a gettare la valanga di scatoline, scatole e scatoloni, ex contenitori di yoghourt, barattoli e barattolini, sacchetti di varie fogge e materiali…..aaaamfh, ho finito, che lui amorosamente conserva perchè “possono sempre servire”.
    Cmq un trasloco è sempre un’ esperienza interessante e anche stressante; saperla affrontare con lo spirito giusto è anche divertente.

  7. Io tutti i giorni compero il giornale non solo per il cinema e lo sport
    ma anche per cercar monolocale sia pure senza tutti i comfort
    perché voglio portarti in una casa e dentro a un letto vero insieme a me…
    Mi vien da piangere: vendesi e tot milioni per anticipo
    soltanto vendesi, vendesi mi sembra quasi impossibile
    Io non ti ho detto ancora che mio zio l’appartamento non lo presta più
    lui ha vergogna della portinaia non posso fargli certo un occhio blu
    mi spiace tanto amore senza casa, mi spiace soprattutto sai per te…
    maledettissimo zio taccagno ingrato ed ipocrita
    son tutti vendesi, vendesi, nemmeno un buco per affittasi
    Tu sei gentile ma per me è un’offesa approfittare ancor di casa tua
    dover mandar tua madre a far la spesa per abbracciarti un po’ e sentirti mia.
    Vorrei abbracciarti sempre amore caro restare a lungo solo insieme a te…
    Mi vien da piangere: vendesi mi sembra quasi impossibile
    purtroppo vendesi, vendesi un sogno infondo tanto semplice
    Un mazzo di fiori le tende i colori un bianco divano io seduto con te
    Il sole al mattino a letto vicino e dopo l’amore beviamo un caffè.

    Smuaccckkkkkkkkkkkkkkk
    *_________*

  8. Ciao tesorina, grazie per i messaggi e scusami se sono imbranata col nuovo cellulare e dimentico invece il vecchio spento, spero tanto che tu stia meglio, ti penso tanto e spero di rivederti presto, intanto il mio abbraccio con infinito amore 🙂

  9. Le persone più incantevoli al mondo hanno sempre un vissuto complesso.
    Sono spesso le più difficili ma anche quelle che sanno dare di più. Chi ha fardelli di dolori interiori ma non si è arreso riserva a chi ama i sorrisi migliori, quelli ancora vivi. Perché le persone incantevoli hanno vinto il disincanto e per vincere il disincanto ci vuole tanto coraggio, lo stesso che serve per i sentimenti.

    M. Bisotti

  10. Marghetti, non ti fiderai mica di Masticone!?! Io sono entrata nei discutibili, è……un posto bellissimo! Sembrano a prima vista tutti pazzi ma invece…..son pazzi davvero!
    Monicaaaaaaaaaaaaa, dove seiiiiiiiiiiii?

  11. E aggiungo i miei di auguri, con abbracci, baci, coccole, cioccolate e dolcetti. Da nascondere subito altrimenti se li mangia l’alieno!
    Monica, ti vogliamo qui, non sentiamo scuse!

  12. Monì. Monì. Monì. Dolce piccola donna grande e luminosa come la scia di una cometa, donna dolce e fortissima con tanti posti dove rannicchiarsi e cullarsi dalle ferite della vita.
    Non riesco più a scrivere niente, non capisco questo filo lasciato troppo lungo, per me l’amicizia è tale se vissuta nel presente, non dico in ogni momento, ma qualche volta sì.
    Detto questo, per me l’affetto e l’amore sono rimasti immutati come i bellissimi ricordi che ho in fondo al cuore e la tua risata registrata in quel video, ma la tua presenza adesso non c’è, e non è possibile da colmare con qualche sms ricevuto ogni tanto.
    D’accordo, i blog sono quelli che sono e anche quelli che sono diventati, e tanti si sono persi con la disgregazione delle piattaforme. Ma non è necessario essere sempre al top per scrivere qui sopra, non se lo aspetta nessuno che ci mettiamo a fare delle robe stroboscopiche, no? Insomma, chi se ne frega se uno perde la vena, la verve, la lucentezza, la passione, la prolissità, la pazienza, e a un certo punto scrive poca roba e poco coinvolgente. Perché ha tremila cose più importanti da fare.
    D’accordo, capisco che per te le cose siano diverse che per me, capisco che non siamo fatti tutti uguali, capisco che adesso le tue priorità sono quelle della sopravvivenza in un periodo maledetto per tantissime persone, e per te specialmente dopo tutti i dolori che hai passato… capisco pure che tu voglia lasciare questa lucina accesa proprio per non spegnerla del tutto, perché nell’immediato hai difficoltà a esprimere cose in un momento particolare della tua vita ma non escludi di poterlo fare in un futuro prossimo o in un futuro chissà.

    Però, azidènt ai mond…. OGNI TANTO FATTI VIVA, NO????

  13. Penso davvero che Monica non voglia più saperne di nessuno di noi, o forse non c’è più. In entrambi i casi inutile insistere. Avrei voluto raggiungerla, parlare con lei, abbracciarla, ma da mesi, anni, non riesco a contattarla. La ricorderò sempre per quello che mi ha lasciato, con amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...