Archivio tag | prima di partire

Da giovedi a domenica

Sto finendo di fare la valigia domani  tarda mattinata partirò da qui…

 imola2 parto da qui

 Arriverò quiRomaStazioneTermini

Visiterò questa mostra qui

Paul Gauguin roma 07

Starò insieme a Viviana e vedrò tanti amici

dolce_vita

 

Tornerò domenica sera…

mony vista da roberta..

Annunci

Tutto il tempo…che mi è rimasto

monica190positivanegativa  E se scivolando

 di giorno in giorno

 la Vita

 preziosi attimi

 uno dopo l’altro

 rivendicando

 per un istante

 la Tua cara presenza

 nel mio cuore

 sedimentata

 dimenticassi…

 

 Ah, no

 non sarebbe più la mia vita

 quella

 né quello il mio cuore

 né io veramente viva.

 

 Anche al dolore

 struggente

 di vuote braccia

 e solitarie

 grata

 comunque grata

 non rinuncio all’attesa

 di Te.

 

 Disobbedendo

 a futili scadenze

 che non riconosco.

 Le mie braccia

 e il mio cuore

 soltanto riempiendo di

 a Te solo destinato…

 inestinguibile Amore.

 

Da Giovedì a Domenica

C’era una volta una piccola donna, sognante ma sola, che passava la sua vita dentro una piccola stella circondata da una famiglia non sua, dal lunedì al venerdì, impegnandosi a dare la sua forza, le sue lacrime, le sue risate ed anche tutti i suoi incazzi ad quel nucleo di persone.

Poi, ad un tratto, la piccola stella smise di brillare, anche forse per colpa della piccola donna…o almeno così le avevano detto. E come per un sortilegio maligno, tutto e tutti son spariti, non salutano nemmeno più la piccola donna. Allora lei, fragile come una bolla di sapone, vaga…soffre, si chiude, non mangia più, si chiude: ma, anche se sempre più debole, non scoppia…all’improvviso una vocina a lei familiare le dice: “No Mony, non si può…tu non puoi, mi hai promesso che vivrai quella vita che io non potrò vivere, quindi chiedi aiuto…sì ora chiedi aiuto!”

Ecco, ho chiesto aiuto al mio mago personale, quello che non mi abbandonerà mai, e lui mi ha messo in mano questo strumento magico che è la mia casa virtuale. Sul campanello ho messo nome e cognome, perché  ho pensato: “se qualcuno mi cerca, così è più facile”.

All’inizio del trasloco…ero timida…poi ho preso coraggio e sono venuta fuori; un fiume in piena che ha finalmente rotto gli argini…dei sentimenti. Ho capito che non sono arida, che il cuore mi batte forte, che sono in grado di emozionarmi.

In questa casa c’è confusione, amore, passione, risate fragorose, si parla di tutto, ci si confronta, si litiga anche ..insomma c’è tutto…non è di lusso, però è confortevole.

Poi siete arrivati tutti voi che, con le vostre presenze mi avete preso il cuore e mi avete aiutato.

Vorrei dire…ma non voglio annoiare nessuno con i miei poemi melensi…quindi lo faro in poche parole: vi voglio bene, ve ne voglio da lontano, non vi vedo ma vi sento dentro, perchè ognuno di voi mi ha regalato parole, affetto, rabbia, allegria:  ecco mi avete regalato tutto quello che non avevo più.

Quindi la via di casa mia la sapete, la porta è aperta per tutti: sappiate che se entrate da me io poi, però, vi cercherò e correrò da voi…e mai a mani vuote.

Con amore

monica

Puglia

 

Ecco quasi un anno fa scrivevo questo post che in parte condivido ancora…questa casa non è più tanto virtuale ,ho conosciuto fisicamente tantissime persone e fare l’elenco sarebbe lungo e poi tanti di voi non vogliono che lo dica…quindi mi terrò il vostro viso e la vostra voce per me!

Sto partendo di nuovo per andare ad incontrare delle amiche a me molto care!

In questo giro sarò in Puglia, sapete una terra che vedo per la prima volta anche stavolta un treno mi porterà lontano…e non appena ritornerò vi mostrerò a parole quanto bello sia ricevere sorrisi e affetto io per inciso parto bella carica e motivata in fondo non ho fatto vacanze quest’anno per poter venire da voi…e girando su e giù per l’Italia mi sento ricca  e ogni volta ricevo un pezzo di cuore e ricordi da ricordare che non hanno prezzo! Fate i bravi! Vi voglio bene!

Ciao!